Innovazione digitale

A DigithON premiata la bitontina A3K SRL

Intelligenza artificiale
Intelligenza artificiale
Per una startup incentrata su studio, progettazione e prototipazione in stampa 3D di una mascherina intelligente
1 commento 354

Si è conclusa ieri a Bisceglie DigithON 2022, la settima edizione della startup competition che presenta i progetti d’impresa digitale più innovativi, senza intermediari, ad investitori privati e istituzionali, italiani e internazionali. DigithON è un trampolino di lancio per progetti originali dedicati alle principali tematiche al centro della rivoluzione digitale, avvicinando la comunità finanziaria a quella delle startup. Un’opportunità per trasformare le idee di business più innovative nel settore della Digital Economy in realizzazioni concrete. Quest’anno DigithON ha registrato oltre 260 candidature alla call for ideas, con oltre 1600 startup registrate sul sito www.DigithON.it.

Tra i premi assegnati, quello del Distretto dell’Informatica per la migliore iniziativa in ambito Sicurezza civile per la società è andato alla bitontina A3K SRL. Il progetto, denominato Monitoring Equipment Mask Environment (in breve, (ME)^2), è centrato sullo studio, progettazione e prototipazione in stampa 3D di una mascherina intelligente che, attraverso gli strumenti di Intelligenza Artificiale, consenta di rilevare un possibile sintomo anomalo e precoce legato a patologie delle vie respiratorie e/o cardiovascolari.

La mascherina risulterà quindi dotata di sensori a bordo, con capacità computazionali che consentono di fare monitoraggio continuo dei parametri vitali necessari all’analisi intelligente.

Aspirando a gestire anche contesti complessi, come il riconoscimento dei sintomi da Covid-19, l’applicabilità della mascherina si estenderebbe potenzialmente al rilevamento di una classe più ampia di patologie delle vie respiratorie come pazienti che necessitano di monitoraggio continuo dei parametri restando a casa e liberando posti letto in ospedale, oppure anche pazienti già ospedalizzati ma in condizioni non gravi. In aggiunta il monitoraggio non si limita a contesti ospedalieri ma anche a supporto di tutti quelle situazioni in cui viene usata la mascherina come dpi, ad esempio in contesti lavorativi dove il dispositivo non agisce in maniera passiva proteggendo l’utente ma proattivamente ne monitora la condizione di salute in tempo reale.

Nel progetto prevale l’utilizzo di tecnologie innovative quali l’Internet of Things e l’Intelligenza Artificiale, creando un connubio di soluzioni digitali che “prendono vita” con la realizzazione di prototipi di Digital Manufacturing in stampa 3D.

lunedì 11 Luglio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
trackback

[…] Stiamo parlando di Andrea Pazienza (33 anni) e Daniele Monte (26 anni), due ragazzi bitontini che dal nulla, nel 2021, hanno messo su una startup denominata A3K per progettare (ME)^2, acronimo di Monitoring Equipment Mask Environment. In sostanza, una mascherina intelligente. È di pochi giorni fa la loro partecipazione a DigithON – la competizione per i progetti d’impresa digitale più innovativi – in cui hanno vinto il premio come migliore iniziativa in ambito di sicurezza civile per la società. […]