Calcio

Mondiali addio. Un cazzotto in faccia alla presunzione di superiorità

Danilo Cappiello
Italia fuori dai prossimi Mondiali di calcio
L'Italia non si qualifica per la seconda volta consecutiva. Ieri sera l'amara sconfitta per 1-0 nella gara con la Macedonia del Nord
scrivi un commento 9

Sapete qual è il brutto dei sogni? È che il risveglio molto spesso è sempre un cazzotto in pieno viso che ti butta giù dal letto.

Perché Euro 2020 è stato il sogno di una nazione intera, costruito alla perfezione da mister Mancini e accompagnato da quella buona dose di fortuna che talvolta sceglie le tue spalle come meta su cui riposare.

La disfatta di ieri, invece, non è altro che il lato maledettamente razionale di quel sogno e cioè che questa nazionale è di una mediocrità sconvolgente. Basti pensare che il trio d'attacco schierato titolare ieri sera ha totalizzato 0 minuti in Champions (numeri riferiti alla stagione attuale)…

Se a ciò si va a sommare una presunzione di base che ti fa credere superiore al tuo avversario senza averlo ancora affrontato, il cammino incredibilmente complicato nell'ultima fase del girone e le pressoché zero conclusioni pericolose verso lo specchio della porta avversaria, allora anche un'umile Macedonia diventa una montagna insormontabile da superare.

Una montagna che deve far riflettere tutti. Una montagna che da oggi torneremo a tentare di aggirare in pieno stile italiano, anziché farci i conti una volta per tutte e scalarla a mani nude.

venerdì 25 Marzo 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 16:48)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti