Attualità

Essere un brava commessa non significa solo saper vendere

La Redazione
Essere un brava commessa non significa solo saper vendere
La commessa è sempre stata una professione piuttosto ricercata, soprattutto in questo periodo di post-pandemia, durante il quale i negozi hanno riaperto e lavorano a pieno regime
scrivi un commento 4

La commessa è sempre stata una professione piuttosto ricercata, soprattutto in questo periodo di post-pandemia, durante il quale i negozi hanno riaperto e lavorano a pieno regime.
Non bisogna però commettere l'errore di pensare che, per essere una brava commessa, è sufficiente saper vendere.
Sicuramente saper vendere è importante, anche perché quello è l'obiettivo finale di ogni azienda. Tuttavia sono richieste anche altre caratteristiche, come empatia, capacità di intercettare i bisogni del pubblico, pazienza e autocontrollo.
Convincere un cliente ad acquistare un prodotto, di cui non ha bisogno, non può essere considerata una vittoria. Il cliente, dopo aver capito che ha acquistato un articolo che non risolve il suo problema, percepisce di essere stato raggirato.  Viene così meno il rapporto di fiducia tra cliente ed azienda.
Ecco perché saper vendere non è l'unico requisito richiesto ad una commessa.
In un certo senso bisogna essere brave mediatrici, con l'obiettivo di risolvere un problema o soddisfare un bisogno del cliente.
La cosa interessante è che questa professione è richiesta nei più disparati ambiti: dall'abbigliamento ai prodotti per animali fino all'elettronica.
Ognuna può quindi trovare il lavoro ideale secondo le sue attitudini. Per svolgere questo lavoro è necessario avere le giuste competenze nel settore di riferimento, per dare risposte professionali e pertinenti alle domande dei clienti.
Una commessa in un negozio d'abbigliamento, ad esempio, deve essere informata sulle ultime tendenze di moda. Allo stesso modo, chi lavora in un negozio di elettronica, deve conoscere gli ultimi modelli di smartphone.
Molti negozi, soprattutto quelli in franchising o che hanno sedi anche all'estero, richiedono come requisito la capacità di parlare una o due lingue straniere. Questo perché talvolta le commesse, forti della loro esperienza, vengono mandate all'estero proprio per avviare un nuovo punto vendita.
Il lavoro di commessa solitamente si impara da giovani, così da poter accumulare la giusta esperienza per ambire a ruoli sempre più importanti e gratificanti, sia da un punto di vista professionale che economico.
Fino a qualche anno fa per trovare lavoro era necessario rilasciare il proprio CV ai vari negozi e punti vendita. Oggi lavorare come commessa è più facile, grazie ai numerosi siti online che propongono varie offerte e annunci di lavoro, come Commesse.it.
La piattaforma mette direttamente in contatto le persone in cerca di un impiego e le aziende che necessitano di personale.
I franchising ed i negozi possono trovare facilmente candidate in linea con le loro esigenze, dotate delle giuste competenze richieste in un determinato settore, tenendo conto anche delle soft skills.
Le commesse, a loro volta, hanno la possibilità di entrare in contatto con varie realtà e trovare quella maggiormente corrispondente alle loro esperienze e capacità, senza perdere tempo tra invio di CV e ricerche di nuovi lavori che spesso risultano uno spreco di energie.

domenica 13 Febbraio 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 16:56)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti