Attualità

Nuova luce per piazza Caduti del terrorismo

Annarita Cariello
Decaro e i sindaci metropolitani alla cerimonia d'inaugurazione di piazza Caduti del terrorismo
Ieri la cerimonia d'inaugurazione, alla presenza di sedici sindaci della Città Metropolitana di Bari. A gennaio arriveranno gli arredi urbani e l'area di sgambamento per cani
scrivi un commento 13

Un bellissimo sole dicembrino ha accompagnato ieri mattina la cerimonia d’inaugurazione della nuova piazza Caduti del terrorismo, alla presenza di sedici sindaci della Città Metropolitana di Bari e dei componenti di giunta e consiglio comunale di Bitonto.

nn

In occasione del quarto anniversario dell'uccisione dell'84enne bitontina Anna Rosa Tarantino, avvenuta durante uno scontro a fuoco in una strada del centro antico proprio vicino alla piazza, il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, contravvenendo a quanto in un primo momento aveva dichiarato, ha voluto celebrare pubblicamente il recupero di una piazza e di una porzione della città che per troppi anni era stata abbandonata.

nn

Primo dei quattro interventi del progetto Lungolama, finanziato con fondi del Patto per la Città Metropolitana, il restyling di piazza Caduti del terrorismo – durato dieci mesi – ha contribuito a ridisegnare il volto dell'intera zona, con la creazione di un'area pedonale e un'area ludica immersa nel verde.

nn

Evidentemente emozionato, Abbaticchio ha voluto ringraziare i sedici sindaci intervenuti alla cerimonia e la famiglia di Anna Rosa  Tarantino, colpita a morte all'ingresso di Porta Robustina il 30 dicembre di quattro anni fa. Ed ha rivolto un ringraziamento particolare al sindaco metropolitano Antonio Decaro, che con la sua presenza ha tenuto fede alla promessa fatta al momento dell'investitura: una Città Metropolitana "policentrica, attenta ai campanili di ogni territorio per trasformarli in un campanile unico".

nn

«Questa piazza l'abbiamo trasformata in una zona pedonale a ridosso dei beni culturali più importanti, dalla Chiesa di San Valentino in poi», ha esordito Abbaticchio. «Sono certo che Anna Rosa avrebbe apprezzato questa piazza com’è diventata, perché amava camminare e perché è diventata più a misura d'uomo, pur trattenendo tracce del passato, poiché abbiamo evidenziato l'antica via Traiana che attraversa la piazza», ha continuato, annunciando che a gennaio saranno aggiunti gli arredi urbani e riferimenti storico culturali ai rilievi archeologici rinvenuti durante i lavori.

nn

A seguire ha preso la parola il sindaco Decaro. «Noi sindaci – ha affermato – abbiamo sentito il dovere di accompagnare la comunità bitontina in questi anni ma è stato anche un onore, per questo siamo voluti tornare qui oggi perché lo dobbiamo alla signora Anna Rosa, lo dobbiamo alla sua famiglia e alla comunità di Bitonto, a tutte quelle persone che vivono in questa città e che in quei giorni magari hanno avuto paura anche ad attraversare una strada». E ha continuato: «Siamo qui per dare un segnale chiaro alla criminalità organizzata: non la stiamo sconfiggendo, però oggi qui diamo un messaggio chiaro e forte. Dove loro portano il marcio dei loro affari sporchi noi portiamo il bello delle persone che in questa piazza possono stare insieme, i bambini che possono tornare a giocare. Oggi la comunità di Bitonto si sente più forte di prima e potrà reagire in maniera più forte alle insidie della criminalità organizzata».

nn

«Bitonto non deve sentirsi sola, siamo un milione e duecentomila persone, e insieme siamo più forti e insieme vogliamo vivere bene e vogliamo portare le persone nelle nostre piazze», ha ripetuto Decaro. Poi, citando De André, ha concluso: «Dai diamanti non nasce niente, da quelli che avranno comprato con i soldi dei loro traffici sporchi e illeciti; dal letame, invece, quello che hanno sparso nelle nostre città, nascono i fiori, nasce la reazione nei confronti dei criminali, quella di stare insieme e fare comunità».

nn

Successivamente il corteo dei sindaci e delle istituzioni ha raggiunto il luogo dell’omicidio di Anna Rosa Tarantino, ai piedi della targa in sua memoria. Il sindaco Abbaticchio ha deposto dei fiori, con i ringraziamenti dei parenti dell'84enne uccisa. L'assessora Angela Scolamacchia, su invito della famiglia di Anna Rosa, ha letto una poesia per ricordarla, tra gli applausi e la commozione generale.

nn

 

n

venerdì 31 Dicembre 2021

(modifica il 28 Giugno 2022, 12:02)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti