Da Palazzo di Città

Un bando regionale per il riconoscimento delle attività storiche e di tradizione

Antica merceria
Antica merceria
Si può presentare domanda tramite i Centri di assistenza tecnica
scrivi un commento 97

Dal 18 luglio scorso è possibile partecipare all’avviso pubblico con cui la Regione Puglia intende raccogliere le manifestazioni d’interesse per il riconoscimento delle attività storiche e di tradizione della Puglia. Ne dà notizia l’Assessorato comunale al Suap (Sportello unico per le attività produttive).

Con questo bando (pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 75 del 7 luglio 2022) si intende dare attuazione alla legge regionale n. 30/2021, riconoscendo e sostenendo, in collaborazione con i Comuni, le Camere di commercio e le articolazioni regionali di categoria, le attività storiche e di tradizione sul territorio, che costituiscono testimonianza della storia, dell’arte, della cultura e della tradizione imprenditoriale della Puglia.

Le “attività storiche” che saranno riconosciute al termine dell’istruttoria, si vedranno attribuire il marchio identificativo del riconoscimento e confluiranno in uno specifico elenco regionale.

La partecipazione è riservata alle attività storiche e di tradizione, che rientrano in una delle seguenti tre categorie: negozi storici, unità locali che svolgono attività di commercio al dettaglio in sede fissa o all’interno dei mercati su aree pubbliche; botteghe artigiane storiche, unità locali artigianali che svolgono la produzione, la vendita diretta al dettaglio di beni o servizi; locali storici, unità locali esclusivamente o prevalentemente dedite alla ristorazione o alla somministrazione di alimenti e bevande.

Le tre categorie, poi, in base alla durata (30, 40 o 70 anni) della continuità nel tempo dell’insegna, dell’attività e della merceologia offerta, alla continuità e al pregio architettonico, storico e culturale del contesto in cui si svolge l’attività, al legame con la tradizione, il territorio, la storia, la cultura e l’economia locale dell’attività e della merceologia, saranno distinte in sottocategorie.

Per i negozi storici la distinzione è in attività storica, negozio storico e negozio storico patrimonio di Puglia.

Le tre sottocategorie delle botteghe artigiane storiche comprendono: attività artigiane storiche, botteghe artigiane storiche e di tradizione, botteghe artigiane storiche patrimonio di Puglia.

Attività storica, locale storico e locale storico patrimonio di Puglia sono, infine i tre marchi relativi ai locali storici.

La domanda di riconoscimento dev’essere presentata esclusivamente tramite l’assistenza di un Centro di assistenza tecnica (CAT) o di un Centro di assistenza tecnica per l’artigianato (CATA) autorizzato, che provvederà ad inviarla all’indirizzo pec servizio.attivitaeconomiche@pec.rupar.puglia.it

 

 

martedì 26 Luglio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti