Attualità

Estate, nelle frazioni fa rima con Oratorio

Annarita Cariello
Oratorio estivo a Mariotto
L'Anspi a Palombaio e la Parrocchia a Mariotto offrono attività per bambini e ragazzi
scrivi un commento 32

Grest, gruppo estivo, centro parrocchiale: possiamo chiamarlo in modi diversi, ma tutti fanno rima con oratorio. Una tradizione che si è consolidata negli anni e che ogni estate, puntualmente, accompagna i più piccoli nel passaggio tra la fine dell’anno scolastico e le vacanze con la famiglia. Un servizio che le parrocchie e i volontari mettono a disposizione di bambini e ragazzi, ma soprattutto delle famiglie: riunirsi all'ombra del campanile significa, prima di tutto, stare insieme, investire nell'educazione sana e genuina, utilizzare il tempo lento dell'estate per ritrovare la parte più preziosa di se stessi. Canti, giochi, momenti di riflessione, infatti, assumono un senso, sono frutto di preparazione e impegno, e diventano momento prezioso di condivisione tra i più piccoli – per i quali l'estate è spensieratezza e libertà – e i più grandi, già in cammino alla scoperta del mondo.

La parrocchia, in questo senso, diventa baluardo insostituibile di servizio alla comunità soprattutto nelle frazioni, dove in estate è solitamente l'unica offerta per bambini e ragazzi. A Palombaio e Mariotto, infatti, solo l'associazione Anspi (Oratorio San Gaspare Bertoni) e la parrocchia Maria Santissima Addolorata, con il contributo straordinario dei volontari, organizzano attività formative e ricreative per la fascia più giovane della popolazione, offrendo alle famiglie un regalo prezioso fatto di tempo libero, educazione, crescita.i

L'Anspi Palombaio è attiva dal 1986 con azioni di promozione sociale in tanti ambiti: teatro, assistenza scolastica, educazione allo sport e all'ambiente, organizzazione di eventi in piazza Milite Ignoto. Fondamentale l'aiuto dei tanti volontari palmaristi come Maritè Cuonzo, componente del direttivo Anspi della frazione, che a BitontoLive racconta il programma di attività messo in campo dall'Oratorio in sinergia con la Parrocchia Maria Santissima Immacolata, partito già dal 17 giugno.

«Le attività estive che l’Anspi, in collaborazione con Polibris Palombaio, sta organizzando per il periodo estivo in favore di bambini, ragazzi e famiglie si svolgono in settimana (lunedì-mercoledì-venerdì) dalle 18 alle 20 per evitare la calura e lasciare il sabato libero per il mare», spiega. «Abbiamo iniziato venerdì 17 giugno – continua – con un pomeriggio ludico a Parco Vacca, area recintata antistante il presepe. Abbiamo giocato a pallone, pallavolo, pallacometipare, allestendo anche un'area di sosta per favole a merenda o anche solo merenda. Questo è un appuntamento settimanale ricorrente per promuovere le attività ludico sportive. A questo si affiancherà un progetto più complesso legato ad un racconto animato ideato con i bambini. Poi organizzeremo le Giornate Aquiloni con un laboratorio di autocostruzione e un pomeriggio dedicato al volo degli aquiloni. Riproporremo le Storie Stellari con l'osservazione guidata del cielo estivo in compagnia di Pierluigi Catizone del Planetario di Bari. A settembre, invece, abbiamo in programma la biciclettata in zona san Domenico e la Giornata Ecologica, tutte attività che pubblicizziamo sulla nostra pagina facebook e alle quali ci si potrà prenotare con un contributo di solo 1 euro a bambino per sostenere le spese».

Anche a Mariotto la parrocchia, grazie anche al dinamismo del nuovo sacerdote don Francesco Ardito, si sta preparando per offrire dieci giorni di divertimento ed educazione a bambini e ragazzi a partire dai 6 anni. È lo stesso parroco della frazione ad illustrare il programma: «Anche quest’anno il cuore dell’estate di Mariotto per due settimane sarà allietato dalle musiche e dai gioiosi schiamazzi dei più piccoli, che dal 4 al 15 luglio parteciperanno all’Oratorio estivo “Di che pianeta sei?” organizzato dalla parrocchia, che li porterà a conoscere la fantastica storia del Piccolo Principe. Sarà l’occasione per “accorciare le distanze” con i ragazzi e tra i ragazzi e per tornare a giocare, riflettere e sognare insieme».

Per don Francesco, l‘estate è fondamentale per non perdere il contatto con i più piccoli e le famiglie e non va ridotta ad un tempo senza senso, in cui riempire le ore in attesa dell'inizio della scuola. «L'oratorio estivo è importante per i bambini che vi partecipano – dice – perché hanno bisogno di un contesto dove poter giocare insieme, stare con gli altri imparando a rispettare le regole, dove stimolare la loro creatività con laboratori e il loro senso morale attraverso storie e riflessioni, ma credo che sia ancora più importante per i ragazzi che possono sperimentarsi come animatori, perché imparano ad assumersi impegni, a impiegare le loro capacità, a collaborare e soprattutto scoprono che è bello fare qualcosa per gli altri».

«In un contesto culturale sempre più individualista ed edonistico, è importante stimolare i ragazzi più grandi ad organizzare e realizzare modi alternativi per passare il tempo, divertirsi e stare insieme. A Mariotto si potrebbe fare tanto, se ciascuno mettesse a disposizione il proprio tempo e  le proprie capacità per un progetto comune», conclude.

Evviva l'oratorio, allora, che resiste ai social e alla tecnologia che avanza e che è sempre garanzia di buon tempo speso per se stessi e con gli altri.

martedì 28 Giugno 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 16:21)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti