Cultura

Il Giappone si svela ad Expo Levante, con la “regia” di Carmen Rucci

Marco Lovero
Abbigliamento tradizionale giapponese
Viaggio di BitontoLive nella rassegna curata dalla scrittrice e giornalista bitontina, che mette in mostra bonsai, fumetti, bambole, ventagli e molto altro
scrivi un commento 5

“In Giappone la bellezza è iniziatica, la si merita, è il premio di una lunga e talvolta penosa ricerca, è finale intuizione, possesso geloso. Il bello che è bello subito ha già in sé una vena di volgarità”. È con questa frase dell’etnologo e orientalista Fosco Maraini che si apre “Giappone Svelato”, rassegna di eventi dedicati al Paese del Sol Levante organizzati dalla scrittrice e giornalista bitontina Carmen Rucci che fanno parte dell’esperienza offerta da Expolevante, la fiera barese dedicata al tempo libero, aperta fino ad oggi nella Fiera del Levante.

Per rendere l’atmosfera ancor più suggestiva, Giappone Svelato include diverse iniziative culturali: dimostrazioni di kyūdō (arte marziale giapponese dedicata al tiro con l’arco), Sekiguchi Ryu Battojutsu (tecnica di spada giapponese), Edo Machi-kata Taiho Jutsu (tecniche di arresto) e la mostra concorso "Bonsai e dintorni Exhibition".

È stata proprio la mostra, organizzata dall’associazione Bonsai e dintorni, ad attirare numerosi visitatori amanti di questa forma d’arte che intreccia un'antica pratica orticola cinese con il buddismo zen giapponese. Diversi appassionati ci hanno raccontato come questa pratica, per noi inusuale, miri a ricreare una rappresentazione il più possibile realistica della natura, compito con una difficoltà inversamente proporzionale alle dimensioni del bonsai. La tecnica di coltivazione ornamentale, inoltre, si fonde ulteriormente con la spiritualità attraverso il wabi-sabi, una visione del mondo derivata dal buddismo e basata sull’accettazione della bellezza imperfetta, non permanente e incompleta, creando una profonda coscienza estetica basata sul continuo miglioramento di se stessi.

La spiritualità del Giappone si respira anche nell’oggettistica in vetrina nei vari stand, come le bambole kokechi (ritenute di buon auspicio), daruma (popolari portafortuna ispirate al fondatore del Buddismo Zen, chiamato Bodaidaruma) e i maneki neko (statuette raffiguranti un gatto con la funzione di agevolare gli affari).

Non è mancato l’entusiasmo dei più giovani, che a BitontoLive hanno raccontato come la passione per il Sol Levante sia nata soprattutto grazie a videogiochi, manga, anime e film di animazione, in particolare con le opere dello Studio Ghibli e del geniale regista Hayao Miyazaki.

lunedì 25 Aprile 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 16:39)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti