Mondo Imprese

Sniffare cocaina, le conseguenze della dipendenza

La Redazione
Sniffare cocaina
​La dipendenza da droga è legata all'abuso di stupefacenti che alterano il comportamento, le emozioni, la lucidità e la volontà di chi le assume, in maniera costante e continuativa
scrivi un commento 6

Per dipendenza da droga si intende un disturbo legato all’uso e abuso di sostanze stupefacenti che provocano sensazioni alterate nel comportamento, nelle emozioni, nella lucidità e nella volontà dell’individuo che le assume, in maniera costante e continuativa.

Cocaina, come agisce e come si assume

Fra le sostanze stupefacenti più frequenti, seconda nel mondo per produzione e diffusione, la cocaina è una sostanza alcaloide che viene estratta dalla foglia della coca, una pianta che cresce soprattutto nel Sud America. Agisce come stimolante del sistema nervoso centrale, come vasocostrittore e come anestetico.

Si può assumere tramite iniezione (endovenosa, sottocutanea o intramuscolare), masticandola o  inalata per via nasale, ovvero sniffandola o respirandone fumo o vapore. In quest’ultimo caso, solitamente si dispone su un foglio di alluminio la cocaina in polvere e la si riscalda; l’assunzione della sostanza avviene inalando il vapore prodotto. Il freebase e il crack sono altri tipi di preparazione di questa sostanza. Il primo consiste nella trasformazione della cocaina nell’alcaloide base, invece il crack viene mescolato all’ammoniaca o al bicarbonato di sodio. Entrambi vengono assunti per inalazione o aspirazione dei vapori.

Sniffare cocaina, i danni all’apparato respiratorio

Sniffare è la modalità senza dubbio più diffusa di consumo, perché è un mezzo più pratico, rapido e discreto, non lascia tracce immediate e evidenti dell’avvenuta assunzione. La droga entra in circolo nel sangue tramite le mucose presenti all’interno del naso.

Sniffare cocaina, o assumerla in altri modi, provoca immediatamente piacere, da sensazioni di invincibilità e di euforia, da l’idea che le capacità fisiche e intellettive e la concentrazione subiscano un considerevole incremento. Ma le conseguenze negative sono altrettanto immediate, anche se si assume droga solo in modo occasionale, senza necessariamente arrivare a livelli di dipendenza.

Prima di tutto, chi fa uso di questa sostanza stupefacente sniffandola, è soggetto a lesioni che riguardano soprattutto l’apparato respiratorio. Sniffare cocaina provoca lesioni, congestione e emorragie della mucosa e della cartilagine del naso, con la conseguenza di croste endonasali e di ostruzioni delle alte vie respiratorie, oltre che una sensibile riduzione del senso dell’olfatto. Nei casi più gravi si può arrivare alla necrosi e alla perforazione del setto nasale. Inoltre si possono subire danni anche al livello palatale, come ulcere e perforazioni, fino alla deformazione del volto.

Queste conseguenze dannose all’apparato respiratorio, in particolare nel settore nasale e palatale, sono dovute principalmente all’effetto irritante dei cristalli della cocaina e al suo potere vasocostrittore, per non parlare delle infezioni e del trauma subito dalle mucose nasali che lo sniffare cocaina provoca.

Dipendenza da droga, le conseguenze sul comportamento

La dipendenza da cocaina può portare, quindi, a grossi danni all’intero organismo, oltre che all’apparato respiratorio. Ma esistono anche altre conseguenze, tipiche dell’assumere sostanze stupefacenti. Si tratta di ripercussioni sulla sfera comportamentale del tossicodipendente, che vanno poi a variare e a sconvolgere, molte volte, il comportamento e il rapporto con gli altri. Fra queste le più comuni sono la percezione che se non si assumono stupefacenti non si ha la forza e la capacità di svolgere un compito e la necessità, spesso impellente, di aumentare dose e frequenza. E come  conseguenza a tutto ciò la depressione, lo smarrimento e il senso di inadeguatezza nei momenti di astinenza.

Disintossicazione e rieducazione, il Centro San Nicola

Una pronta e rapida terapia di disintossicazione e la progressiva riabilitazione e rieducazione alla vita, lontano da consuetudini deleterie come lo sniffare cocaina, sono interventi necessari prima di arrivare a conseguenze ancora più gravi.

Il Centro San Nicola di Piticchio di Arcevia, in provincia di Ancona si occupa, ormai da anni, del recupero di tossicodipendenti, alcolisti e persone con altre forme di dipendenza comportamentale, come sesso e gioco d’azzardo, seguendo il paziente nel suo percorso completo, dalla disintossicazione alla riabilitazione, sostenendoli sempre, anche dopo eventuali ricadute. Offre un programma personalizzato su misura del paziente, con operatori altamente specializzati, supporto psicologico anche alla famiglia e un sostegno a distanza anche durante il post-trattamento. Il Centro di recupero dipendenze San Nicola si avvale di programmi terapeutici all’avanguardia, scientificamente provati, unendo insieme i punti di vista medico, psicologico, educativo e spirituale. Un'eccellenza in Italia, con fama consolidata e riconosciuta anche all’estero.

mercoledì 30 Marzo 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 16:45)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti