Calcio

Bitonto, rimonta clamorosa: 3-3 col Pescara

Danilo Cappiello
L'esultanza delle leonesse
Le leonesse ribaltano l'1-3 e si portano a meno tre dalla vetta. Tripudio al PalaPansini
scrivi un commento 7

Cosa resterà di noi.

nn

Probabilmente molte foto perderanno colore, i ricordi sbiadiranno e diventeranno tanti piccoli ruscelli in cerca della fonte della memoria, i cuori avranno ripreso a battere normalmente, e la vita a scorrere nella sua monotonia.

nn

Quello che resterà per sempre, invece, saranno la botta di energia e l'uragano di emozioni di chi ieri sera al PalaPansini di Giovinazzo, ha visto le leonesse compiere l'ennesimo miracolo di questa stagione e rimontare le campionesse in carica del Pescara da 1-3 a 3-3 con le reti di Cenedese, Lucileia e Taina Santos.

nn

Un punto d'oro, che conferma l'ottima annata disputata finora dalle leonesse e le lancia a meno tre dalla vetta della classifica.

nn

 

nn

LA PARTITA

nn

Mister Marcio Santos sceglie di schierarsi col cinque iniziale composto da Tempesta, Diana Santos, Cenedese, Luciléia e Taina Santos. 
nL’avvio di gara vede le due squadre giocare su ritmi elevatissimi ed a passare in vantaggio al 2’ sono le campionesse d’Italia, con una palla filtrante sul secondo palo, dove Rozo appoggia comodamente in rete per l’1-0 bianco azzurro
nIl Bitonto prova a reagire e lo fa un minuto più tardi con Taina, che riceve da Diana Santos, si coordina col destro, ma la sfera termina fuori a fil di palo. 
nLa gara vive di grandissimo agonismo ed il Bitonto è bravo e caparbio ad attendere il momento giusto per punire le avversarie e lo fa al 4’ quando Luciléia pennella alla perfezione per Cenedese che insacca e fa 1-1.
nIl Pescara però non si scompone e si riporta subito in vantaggio con Boutimah che al 6’ si fa trovare nel posto giusto al momento giusto ed insacca per l’1-2 Pescara
nPescara, che prima dell’intervallo prova a indirizzare la gara sui propri binari, col goal di Coppari, brava ad essere rapace in area e ad insaccare all’intervallo, la rete dell’1-3.
nNella ripresa mister Marcio Santos ripropone lo stesso cinque iniziale della prima frazione di gioco ed il Bitonto si spinge in avanti costanza trovando però sulla propria strada un’insuperabile estremo ospite.
nL’occasione per riaprire la gara però arriva al minuto sette quando il direttore di gara concede la massima punizione al Bitonto. 
nSul dischetto si presenta Luciléia che calcia forte, ma si vede neutralizzare la propria conclusione dall’estremo ospite.
nLa gara sembra scivolare via inesorabile verso la fine, ma ancora una volta il Bitonto dimostra di avere grinta e carattere da vendere a partire dal proprio allenatore che si gioca la carta del quinto uomo di movimento, e la sua mossa porta i frutti sperati, con Luciléia che si riscatta alla grande del penalty fallito ed insacca al 17’ su assist di Cenedese la rete che dà speranza alle sue compagne: 2-3.
nSperanza, che si tramuta in euforia che fa venir giù tutto il palazzetto, quando al 18’ Taina si coordina alla grande e spedisce in rete la palla che vale il 3-3 e manda in estasi tutto il popolo neroverde. 
nIl Bitonto ci prova fino all’ultimo, ma la rete della clamorosa rimonta, è solo sfiorata.
nCosì, al fischio finale è 3-3 che porta il Bitonto a meno tre dalla vetta e lo lascia confermarsi ancora una volta autentica rivelazione del torneo.

n

giovedì 10 Febbraio 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 17:02)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti