Politica

Clochard “ignorati” dall’amministrazione, la replica dell’assessore De Palma

Annarita Cariello
L'assessore Gaetano De Palma
"Servizi sociali intervenuti più volte, aiuti sempre negati e non c'è legge che possa costringerli ad accettarli", ha commentato l'assessore al ramo
scrivi un commento 2

È di questa mattina la nota, a firma del circolo Fratelli d'Italia di Bitonto, che denunciava la situazione di estremo disagio e abbandono in cui vivono due clochard in città, precisamente nei pressi della stazione Santi Medici e in via Centola. Gli esponenti del partito di destra hanno accusato l'amministrazione di "negligenza" e di offrire aiuti superficiali per cercare di sostenere i due senzatetto, invitando le istituzioni ad intervenire con maggiore impegno.

nn

Accuse che l'assessore al Welfare, Gaetano De Palma, supportato dalle assistenti sociali degli uffici, hanno rimandato con forza al mittente: «Abbiamo dialogato più volte con loro e la risposta che abbiamo ricevuto è che vogliono stare dove stanno e vivere come vivono e non c'è legge che glielo può impedire», ha esordito De Palma. E ha aggiunto: «La legge può intervenire quando commetteranno qualche reato, che finora non hanno commesso, ma nonostante ciò i Servizi Sociali sono intervenuti in entrambi i casi, ricevendo in entrambi i casi assoluti dinieghi a qualsiasi forma di aiuto. Se poi Fratelli d'Italia pensa che ci siano forme coercitive di intervento in ambito sociale si sbaglia».

nn

E ancora: «Aggiungo che siamo uno dei pochi Comuni che ha attivo ormai da anni un progetto di sostegno educativo e non solo educativo ai nuclei rom con bambini presenti sul territorio che vengono accompagnati e prelevati da scuola, portati al centro diurno Baloo di Eughenia dove pranzano, fanno i compiti, ricevono supporto educativo e psicologico prima di tornare alle loro famiglie. Un progetto che ha dato i risultati sperati, perchè i rom non vanno più in giro ad elemosinare o gironzolare senza motivo, ed è accaduto perchè siamo riusciti ad intercettare questo bisogno e a trovare una soluzione. Nel momento in cui c'è collaborazione – come sarebbe successo anche nel caso dei clochard – figuriamoci se non interveniamo in qualsiasi modo possibile».

nn

Inoltre, come ha commentato ancora De Palma, «c'è un precedente di qualche anno fa di un clochard che frequentava piazza Marconi: in quel caso intervennero le forze del'ordine, sollecitato dal sindaco e dai Servizi Sociali, perchè aveva commesso atti osceni in luogo pubblico, quindi fu preso con la forza e accompagnato in una struttura a Gravina, dove restò solo pochi giorni e poi andò via, lontano da Bitonto, per continuare la sua vita di strada».

nn

«Forse per tanti perbenisti il problema delle povertà in genere, del disagio, della diversità, non è da risolvere ma semplicemente da allontanare. Forse questo chiede in fondo Fratelli d'Italia», ha concluso l'assessore al ramo.

nn

Sull'argomento sono intervenute anche le  assistenti sociali in forza ai Servizi Sociali del Comune di Bitonto  per spiegare anche la posizione degli uffici che si occupano concretamente di fornire aiuto e supporto a chi è nel bisogno.

nn

Da loro abbiamo appreso che Michele, il clochard che sosta nei pressi della stazione Santi Medici, è stato attenzionato da molto tempo e avvicinato almeno 6/7 volte,  sin da quando era ospite nel giardino della fondazione Santi Medici, usufruiva del servizio mensa della Fondazione ma non voleva usufruire del servizio "Tetto per tutti" che all'epoca esisteva ancora. Le assistenti sociali gli hanno offerto da subito accoglienza presso un centro a Gravina, dove avrebbe avuto un posto immediato accompagnandolo lì direttamente, ma ha rifiutato questo tipo di aiuto.

nn

L'altro clochard è stato sempre avvicinato dai Servizi Sociali, in compagnia della Polizia Locale, ma non ha mai mostrato un atteggiamento disponibile al dialogo. È stato redarguito più volte perchè si è permesso di fare i suoi bisogni fisiologici all'aperto, ma ha promesso che non lo rifarà.

nn

«È ovvio che l'ufficio continuerà a monitorare la situazione e ad avere contatti con i due clochard, se nel frattempo si mostrassero disponibili ad accettare qualsiasi forma di aiuto», hanno concluso.

nn

 

n

domenica 6 Febbraio 2022

(modifica il 4 Luglio 2022, 17:03)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
PLINUS
PLINUS
6 mesi fa

CERTO UNA PAGINA INTERA PER REPLICARE A FDL, E' LA CLASSICA TROPPA GRAZIA….
E UNA DIMOSTRAZIONE DI VERA INGENUITA' CONSIDERATO CHE LA LIBERTA' INDIVIDUALE CHE LA COSTITUZIONE ANTIFASCISTA ASSICURA A “CHIUNQUE” (ANCHE AI SENZA TETTO) E' UN DETTAGLIO NON CONTEMPLATO NEGLI ORDINAMENTI GIURIDICI AUSPICATI DA QUELLE PARTI.
BUON LAVORO DUNQUE ALLE ASSISTENTI SOCIALI, NELLA SPERANZA CHE QUEI POVERI NOSTRI FRATELLI NON COMMETTANO REATI E CHE LA FORZA PUBBLICA NON DEBBA INTERESSARSI DI LORO, BISOGNEVOLI SOLO DI SOLIDARIETA' UMANA E QUALCHE CURA PSICOLOGICA.