Cronaca

Oggi i funerali di Paolo Caprio, è lutto cittadino

La Redazione
Paolo Caprio
Intanto proseguono le indagini dei carabinieri per rintracciare l'uomo che era con lui al bar e che potrebbe risultare un testimone fondamentale
scrivi un commento 34

Saranno celebrati oggi alle 16, nella Basilica dei Santi Medici, i funerali di Paolo Caprio, il 41enne morto all`alba di domenica dopo essere stato aggredito dal ventenne Fabio Giampalmo. Per l’occasione il sindaco Michele Abaticchio ha proclamato il lutto cittadino.

nn

La salma dell’imbianchino è stata restituita ieri sera alla famiglia, dopo che la dottoressa Sara Sablone dell`Istituto di medicina legale del Policlinico di Bari ha effettuato l’autopsia, su disposizione del pm Ignazio Abadessa. L’esame ha ribadito come il decesso di Caprio sia stato causato da un trauma cranico ma non è ancora chiaro se dovuto ai tre pugni ricevuti in pieno volto o al successivo impatto con il marciapiede. Serviranno novanta giorni per stabilirlo, attraverso gli accertamenti istologici e altri esami.    

nn

L’aggressione è avvenuta davanti al bar di una stazione di servizio, dopo uno scambio di battute tra Caprio e un amico e il gruppo di cui faceva parte Giampalmo. La convalida del suo fermo è fissata per oggi, quando il ventenne sarà sottoposto ad un nuovo interrogatorio nel carcere di Bari da parte del giudice per le indagini preliminari, che deciderà se applicare la misura cautelare e per quale reato, se omicidio volontario o preterintenzionale.

nn

L’accusa al momento è di omicidio volontario, aggravato dai futili motivi e dall’utilizzo di tecniche di combattimento: essendo l’aggressore un esperto di arti marziali, avrebbe sferrato quei pugni con l`intenzione di uccidere. Gianpalmo si è detto pentito dell`aggressione ma i carabinieri sono ancora al lavoro per ricostruire esattamente l’accaduto e cercare di identificare l’uomo che era con Caprio e che potrebbe risultare un testimone fondamentale.

n

mercoledì 8 Settembre 2021

(modifica il 28 Giugno 2022, 12:47)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ss
Ss
11 mesi fa

Bastaaaaaaa!!!!!!!Non se ne può più!!!!!!Donne uccise di continuo,omicidi di giovani uomini uccisi dalle mani di balordi e tutto il resto.Ma porca miseria Ci vuole la pena di morte!

Ss
Ss
11 mesi fa

Ma cosa c’entra il Sindaco!Ma cosa c’è di male ,ammesso e concesso che sia vero,nel guardare un’altra ragazza!MaSi puo’uccidere,perché se dai tre pugni
,certo non è per fare del bene,per una cosa così Idiota.Io do’la colpa in primis a questi genitori moderni che stanno sempre con i cacchi dei telefonini in mano,a questa società’ fatta di niente,solo di niente.Per
Questo abbiamo il covid.Per il ragazzo colpevole non posso fare altro che sperare che si metta
L’anima in pace perché’ marcira’in una gabbia.Abbraccio la famiglia del mal capitato.Prego per voi.

Maria P.
Maria P.
11 mesi fa

Stiamo ancora a discutere di omicidio preterintenzionale. In pratica a meno che uno non sia un killer che ha premeditato e realizzato di uccidere qualcuno l'omicidio viene derubricato. Non voleva uccidere si dice, ma chi lo stabilisce cosa gli frullava nella testa in quel momento. È l'esito che conta e in questo caso è stato mortale.