Politica

“Gilet arancioni”, istituito il tavolo di crisi: «Soddisfatti, ma la mobilitazione resta»

La Redazione
"Gilet arancioni"
Soddisfazione dopo l'incontro con il Ministro Centinaio: via al tavolo di crisi interministeriale per dare risposte al mancato reddito degli agricoltori e alla perdita di un milione di giornate lavorative
scrivi un commento 0

È stato istituito il tavolo di crisi interministeriale per dare risposte economiche al mancato reddito degli agricoltori, alla perdita di un milione di giornate lavorative e al crollo della produzione di quest’anno.

Questo è il nuovo risultato ottenuto dai gilet arancioni che oggi a Roma hanno incontrato il Ministro Gian Marco Centinaio. Un incontro a cui hanno preso parte l’assessore all’agricoltura della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, i Presidenti nazionali di Confagricoltura, Cia, Agrinsieme, Confcooperative, i rappresentanti di Cgil, Cisl, UIL, ed i parlamentari delle commissioni Agricoltura di Camera e Senato.

«La presenza e la composizione del tavolo di oggi sono segnali della grandissima attenzione che governo, Parlamento, Regione, rappresentanti dell’agricoltura e degli operai hanno riservato alla nostra protesta che non ha fini politici ma persegue solo un interesse: ridare dignità all’agricoltura e all’olivicoltura pugliese», ha dichiarato il portavoce dei gilet arancioni, Onofrio Spagnoletti Zeuli.

«È stato confermato, come già annunciato lunedì, il forte impegno del Ministro Gian Marco Centinaio e del governo a garantire, attraverso emendamenti blindati nel decreto legge semplificazione, lo stato di calamità naturale per le gelate e gli interventi per combattere seriamente e velocemente la xylella, il cui decreto ministeriale sarà portato in Conferenza Stato-Regioni il 25 gennaio – ha continuato Spagnoletti Zeuli -. Agea e Ismea, invece, saranno coinvolti in un tavolo di concertazione per favorire interventi sul reddito degli agricoltori».

«Ringraziamo il Ministro Centinaio, i sottosegretari Pesce e Manzato, l’assessore Di Gioia per gli impegni assunti – ha concluso il portavoce dei gilet arancioni -. La mobilitazione però resta e i trattori continuano ad essere accesi in attesa dei primi atti concreti, che siamo convinti stavolta non tarderanno ad arrivare».

Il Ministro Centinaio sarà in Puglia il prossimo 31 gennaio.

mercoledì 9 Gennaio 2019

(modifica il 28 Giugno 2022, 18:47)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti